15 luglio 2014

Una Storia di PSSD


15 luglio 2014, Rxisk.org
  
Ho preso il citalopram nel novembre 2007, all'età di 22 anni. Avevo un disturbo ossessivo compulsivo (DOC) abbastanza brutto e siccome c'era una lunga attesa per provare la psicoterapia cognitivo-comportamentale, mi sono convinto a provare il citalopram per curare il mio DOC.

Inizialmente mi ha fatto sentire un pò nauseato, ma la cosa più evidente era che aveva abolito completamente il mio desiderio sessuale. Ho semplicemente smesso di pensare, desiderare, o fantasticare sul sesso in qualunque modo. Quando ho avuto un orgasmo, era quasi senza piacere, e il mio pene era come anestetizzato.

Ho pensato che questo era strano, ma quando poi ho chiesto al mio medico di famiglia mi ha detto che la disfunzione sessuale è un comune effetto collaterale degli antidepressivi SSRI, e ho pensato che sarei tornato alla normalità quando avessi smesso di prendere il farmaco



Non è il farmaco

Ho preso il farmaco solo per 4 settimane, ma quando ho smesso di prenderlo la mia libido non è tornata a posto come era prima. Dopo due mesi mi sono preoccupato, e ho chiesto al mio medico di famiglia. Ha detto che la mia libido bassa e il citalopram non potevano essere collegati in alcun modo, dato che avevo smesso di prendere il farmaco, e la mia libido bassa era probabilmente dovuta all'umore basso / ansia.

Non ero convinto, sapendo come l'umore depresso o lo stress possano influenzare la mia libido: non è neanche lontanamente così grave, e la ritrovo abbastanza rapidamente quando mi rilasso, o il mio stato d'animo sale. Non ero troppo preoccupato però, e pensavo che ci sarebbero semplicemente voluti un paio di mesi per tornare alla normalità.

Mi sono convinto a prendere la fluvoxamina per almeno 3 mesi, in quanto questo è il tempo che si suppone vada preso prima di migliorare i sintomi del DOC. Ho iniziato a prendere questo farmaco nel luglio 2008, e l'ho preso per circa 5 mesi. Ho smesso dopo non aver visto alcun miglioramento nei miei sintomi. Sentivo che la fluvoxamina non aveva avuto alcun effetto di sorta sul mio funzionamento sessuale, e ironicamente è lo SSRI che è stato segnalato causare meno problemi sessuali, anche se alcune persone ne sono colpite.

Sono stato poi convinto a provare il citalopram per un periodo di tempo più lungo, e ho accettato perché ero ignorante sul potenziale degli SSRI di causare disfunzioni sessuali di lunga durata.

Così, nel dicembre 2008, l'ho preso per circa 3 settimane. Questa volta ho notato un ulteriore diminuzione della libido, e due giorni dopo l'assunzione di esso, ho sviluppato una grave eiaculazione precoce. Non avevo mai sperimentato l'eiaculazione precoce fino a questo punto della mia vita. Dopo 3 settimane ho sviluppato un forte mal di testa, che il mio medico pensava fosse connesso al citalopram, quindi questo è il motivo per cui ho smesso di prenderlo.



Non tornare alla normalità

Dopo alcuni mesi fuori da tutti gli SSRI, la mia libido era ancora inesistente; avevo ancora orgasmi senza piacere, il mio pene ancora anestetizzato, e avevo una grave eiaculazione precoce. Ho iniziato a diventare più preoccupato. La pubertà è iniziata per me a tredici anni, e così ho avuto molti anni per arrivare a sapere come funziona la mia libido, e come essa è influenzata dal mio stato d'animo o livelli di stress, ecc. La disfunzione sessuale che ho vissuto da quando ho assunto il citalopram era molto più grave, era coerente ogni giorno, qualunque stato d'animo avessi, e cominciò direttamente al momento di prendere il citalopram.

Basso umore, stress o DOC non avevano mai causato orgasmi senza piacere, grave eiaculazione precoce, o la sensazione del mio pene anestetizzato. Tutti questi sintomi sono conosciuti per essere causati dagli SSRI, tra cui il citalopram. Così sono andato dal mio medico di famiglia sperando che avrebbe considerato il citalopram la causa più probabile. 



Non creduto

Gli ho spiegato la situazione, e mi ha detto che non c'era modo che il citalopram potesse aver causato i miei problemi sessuali, in quanto non era più nel mio sistema. Ha detto: "Si migliorerà, quando si deciderà di stare meglio". Frustrato sono andato da un altro medico, questa volta con la letteratura da scienziati credibili, ecc, che avevano espresso la preoccupazione che gli SSRI potessero causare disfunzioni sessuali persistenti, anche dopo la cessazione del loro utilizzo. Lei guardò brevemente i documenti, suggerì che il mio DOC potesse essere la causa dei miei problemi, e che non avrei mai dovuto parlare di questo problema ad un medico di nuovo. Mi ha anche detto che, siccome avevo una storia di problemi di salute mentale, era improbabile che sarei stato preso sul serio.

Ho incontrato lo psichiatra che mi ha prescritto il citalopram. Gli ho mandato della letteratura che avevo preso da internet per quanto riguarda la disfunzione sessuale post-SSRI, che era quello di cui io ora ero sicuro stavo soffrendo. Ha rifiutato di leggere la letteratura, e ha anche dichiarato che sentiva che i miei problemi sessuali fossero peggiorati per lo stato d'animo o il DOC. Alla fine ho insistito che lui leggesse la letteratura. Poi mi ha detto che anche se la PSSD esistesse, lui non poteva dire se io stavo soffrendo di essa.

Sono stato da molti medici negli anni successivi, ho spiegato loro perché ero convinto che stavo soffrendo della PSSD e tutti hanno attribuito i miei problemi sessuali all'umore basso / ansia. I miei problemi sono stati attribuiti a quasi tutto, tranne che al citalopram.

L'unica eccezione è stato un medico di famiglia, ex psichiatra, che mi ha detto che non aveva dubbi che il citalopram fosse stato la causa della mia attuale disfunzione sessuale, e che aveva un certo numero di ex pazienti che avevano un'esperienza simile alla mia: disfunzione sessuale molto tempo dopo l'arresto di uno SSRI, che non avevano alcun dubbio fosse stata causata dallo SSRI. Poi mi ha detto che non poteva dirmi se e quando avrei recuperato, ma che se avessi recuperato, ci sarebbero voluti anni.


Non
più la mia vita


L'effetto di vivere con la PSSD è devastante. Ha distrutto due relazioni. I rapporti con le donne finiscono per essere come un'amicizia asessuata, con il sesso come un compito di routine noioso e poco piacevole, senza connessione emotiva o lussuria di sorta. Se non faccio un pieno recupero non credo che sarò mai in grado di avere un rapporto sessuale "normale" in futuro.

Questo ovviamente ha gravi implicazioni per il mio futuro. Negli anni successivi lo sviluppo della PSSD, ho sofferto di una grave depressione, sono stato lasciato in uno stato di limbo terribile che è andato avanti anno dopo anno. Questo è direttamente collegato alla PSSD e ha portato all'autolesionismo, un tentativo di suicidio, e ho spesso contemplato di togliermi la vita.

Mi sento alienato dai miei coetanei, non posso relazionarmi a loro - non posso eccitarmi come loro riguardo le ragazze e le relazioni, ecc. Non mi piace più molto ascoltare la musica, visto che quasi tutta la musica è amore, sesso e romanticismo in un modo o nell'altro, e non mi piace mi venga ricordato quello che sto perdendo. Lo stesso vale per alcuni film e programmi televisivi.

Non riesco a sentire emozioni legate al sesso, come la gelosia sessuale, e gli stimoli visivi fanno poco o niente, per "accendermi". Inoltre non posso sperimentare alcuna "magica" sensazione emotiva legata al sesso, o sentirmi emotivamente "incollato" a una donna. Un'altra cosa che non posso sperimentare è l'eccitazione o l'aspettativa prima del rapporto sessuale, o qualsiasi senso di "realizzazione" emozionale, dopo aver fatto sesso. Anche gli effetti fisiologici del sesso come un cuore galoppante, la secchezza della bocca, e l'agitazione nella pancia che è legata alla sensazione di lussuria, o di eccitamento sessuale, sono stati assenti da quando ho preso il citalopram. Inoltre non ho alcun desiderio di "cercare" sesso fuori, cercare di avere una fidanzata, ecc.


 

Non Visibile

È difficile parlare di questo problema. Quando ne ho parlato con delle persone me ne sono pentito. La gente non capisce, o non ti crede. Sono stato deriso anche dai medici. La gente ha suggerito che potrei essere gay. Nella mia cerchia sociale, solo i miei genitori e un amico intimo sanno. L'argomento è tabù. Questo deve essere il motivo per cui questo problema non ha ricevuto molta pubblicità. Ti vergogni tanto da non parlarne.

Ora ho vissuto con la PSSD per quasi 7 anni. La grave eiaculazione precoce si è risolta, ma ci sono voluti 15 mesi per farlo. Il poco piacere degli orgasmi, l'anestesia del pene e il desiderio sessuale inesistente rimangono. Vivo con una rabbia a stento repressa su quanto mi è successo, e soprattutto per come sono stato trattato dalla professione medica.

Da quando ho preso il citalopram mi sono sentito come un vecchio, nel corpo di una persona giovane. Non mi sento più nemmeno un vero e proprio essere umano, io descriverei la PSSD come una tortura mentale prolungata. Spero che un giorno potrò recuperare, ed essere in grado di mettere questo alle mie spalle, e che la professione medica finirà per curare questa grave condizione con il rispetto che merita.



Fonte: http://wp.rxisk.org/a-pssd-story/

Nessun commento:

Posta un commento