7 giugno 2018

Farmaci e Sesso Non Vanno

10 luglio 2013, Rxisk.org


La maggior parte dei medici dice che mal di testa o nausea sono gli effetti collaterali più comuni dei farmaci. La nausea, ad esempio, è molto comune negli SSRI, non sorprende in quanto vi è molta serotonina nell'intestino.

Ma un cambiamento immediato nel funzionamento sessuale è molto più comune della nausea. Quasi tutti coloro che assumono uno SSRI sentiranno un intorpidimento genitale.


Un biglietto di sola andata per perdere i tuoi soldi


Per oltre un decennio le aziende sono state in grado di minimizzare questo rischio. Uno dei trucchi è stato quello di pubblicizzare un case report su una donna che su Prozac è stata descritta avere un orgasmo ogni volta che sbadigliava. Questo ha fatto pensare "Sì, gli effetti sessuali sono comuni, ma è un pò una lotteria e chi sa che potresti essere fortunato". Questo è simile al messaggio che Lilly rivolge sia ai medici sia ai pazienti che si informano sulla disfunzione sessuale.

In effetti le probabilità di essere fortunati sono vicine a zero e i costi dell'accordo che molte persone hanno fatto sono incredibilmente alti.

Per gli antidepressivi e gli antipsicotici, gli effetti sul funzionamento sessuale sono molto più comuni dei mal di testa e della nausea. Stiamo lentamente scoprendo che molti altri farmaci hanno effetti anche sul sesso. Può darsi che gli effetti sessuali dei farmaci piuttosto che la nausea o il mal di testa siano gli effetti collaterali più comuni.

Sono certamente gli effetti più comunemente riferiti a RxISK, anche se questo può essere in parte dovuto al fatto che li abbiamo presi in considerazione, creando l'unica Drugs e Sex Zone esistente.


La storia originale


Quando gli SSRI sono stati lanciati per la prima volta, tutti quelli che si sono trovati intorpiditi e disfunzionali su Prozac, Paxil e Zoloft e che hanno chiesto informazioni su di essi hanno ricevuto una risposta che "sì, ma non preoccuparti, questo effetto svanisce quando si interrompe il trattamento". Molti avranno sentito che "puoi anche interrompere il trattamento per un fine settimana se stai andando via e vuoi goderti il ​​weekend". Cosa potrebbe essere più rassicurante di così!

Chiunque interrompe il trattamento e scopre che le cose non sono andate bene è stato accolto con una risposta piatta - impossibile - deve essere qualcosa di sbagliato nel tuo atteggiamento o sei ancora depresso.

Lontano da questo, per un sacco di persone totalmente normali, molti dei quali non avrebbero mai dovuto assumere Prozac, Paxil o Zoloft in prima istanza, questa era la fine della vita normale e l'inizio di un incubo. Questa era PSSD - Disfunzione sessuale post-SSRI.

Ho visto il mio primo caso nel 1998: una donna che assumeva citalopram. Aveva notato che il suo farmaco era citalopram idrobromuro. Un po' di ricerca le disse che i bromuri erano usati una volta per frenare la pulsione sessuale. Era questo quello che era successo? Purtroppo non lo era. Ha reso molto molto chiaro che nulla poteva superare la profonda anestesia genitale e la mancanza di funzione che aveva ora.

Un post recente su RxISK offre un agghiacciante resoconto del problema: Buried Alive.


È per sempre?


Con la scoperta di Internet, le persone con PSSD hanno iniziato a riunirsi in gruppi come Yahoo SSRI SEX o PSSD Research. Sono stati una comunità di grande potenza da una vasta gamma di sfondi, uomini e donne, vecchi e giovani allo stesso modo. La cosa più triste secondo le persone di 50 anni che hanno avuto una famiglia è vedere giovani uomini e donne nella tarda adolescenza o ventenne scoprire il sito, descrivere cosa è successo loro e chiedere se saranno così per sempre.

Al momento, per quanto se ne sa, la risposta è sì. Ci possono essere alcune persone che si riprendono, ma se ci sono sembra non ci sia un modo affidabile per ottenere il recupero. La comunità PSSD tra di loro ha provato tutte le cose ovvie. Cosa potrebbe funzionare per uno non lo fa per gli altri. Al momento, il tempo non sembra essere un guaritore.

Questo è un nuovo tipo di gruppo di pazienti - forse il gruppo di pazienti del futuro. Un gruppo che è sorto intorno a una condizione indotta da un farmaco. Il gruppo originale di questo tipo era il Trust Thalidomide. Più recentemente abbiamo visto FAC - genitori uniti per gestire la Sindrome fetale da anticonvulsivanti. I pazienti uniti in questo modo sono probabilmente il gruppo di pazienti del futuro.


Opzioni provate


Gli SSRI agiscono sulla serotonina - ci sono i recettori della serotonina 1 S1, S2 e S3 con farmaci che agiscono come stimolanti (agonisti) o bloccanti (antagonisti) su ciascuno di questi. Tutti sono stati processati e coloro che li hanno provati hanno riferito di essere stati colpiti da altri. Nessuna gioia.

Il sistema della serotonina interagisce con il sistema della dopamina. Gli agonisti della dopamina come la cabergolide sono stimolanti sessuali ben noti, a volte causando una sfrenata promiscuità negli uomini anziani con malattia di Parkinson. Wellbutrin che è un semi-agonista per la dopamina è stato spinto pesantemente come possibile trattamento. Ma nessuno di questi farmaci per il sistema della dopamina funziona.

Viagra, Cialis e Levitra sono stati utilizzati nei trattamenti per l'impotenza, senza alcun risultato.

Le persone colpite si sono sottoposte ad analisi e in alcuni casi ci sono segnalazioni di testosterone basso, ma questa è probabilmente una conseguenza dello stato e non la sua causa. Non c'è certamente femminilizzazione tra gli uomini, e il trattamento con testosterone non mette le cose a posto.

L'immagine sembra diversa da un problema simile che si verifica con Propecia - finasteride, un trattamento per i problemi alla prostata, che causa anche una disfunzione sessuale persistente dopo l'interruzione del trattamento. Abbiamo circa 60 rapporti sulla PSSD e ulteriori 7 rapporti sulla disfunzione sessuale da farmaco (PDSP) tutti collegati alla finasteride. Ma gli uomini con problemi di finasteride riferiscono atrofia testicolare, che non si verifica nella PSSD.


Dopo quanto tempo inizia?


Sia negli uomini e sia nelle donne, il problema può iniziare già nei primi giorni di trattamento. È quasi come se un interruttore fosse capovolto. Succede su potenti SSRI come paroxetina (Aropax, Paxil, Seroxat) e SSRI meno potenti. Succede sugli SSRI commercializzati come SNRI come Efexor, Pristiq e Cymbalta che sono tutti potenti inibitori della ricaptazione della serotonina.

Accade su farmaci che i medici non conoscono sono inibitori della ricaptazione della serotonina come nefazodone (Serzone, Dutonin) o ziprasidone (Geodon, Zeldox).

Il capovolgimento porta a intorpidimento genitale e una spersonalizzazione più generale o senso di essere tagliato fuori dalle cose - un intorpidimento emotivo. La maggior parte delle persone su un SSRI ha comunque un intorpidimento emotivo, ma per la maggior parte di noi il problema si interrompe quando il trattamento si interrompe. Per alcuni rimane e l'apatia rovina ogni aspetto della vita.

Qui abbiamo a che fare con uno dei paradossi più profondi della natura umana. Asceti e mistici sostengono un disimpegno dalle passioni per chiunque desideri raggiungere un giusto equilibrio nella loro vita. Ma PSSD non porta pace. Disturba profondamente la spiritualità di chiunque ne soffra. Lungi dall'offrire equilibrio, porta con sé un profondo senso di inutilità e assenza di obiettivi.

PSSD è più come diventare ciechi o sordi sul trattamento - perdiamo uno dei nostri sensi vitali - un senso per gli altri. Pochissimi mistici o asceti hanno mai sostenuto di essere accecati, o assordati o irreversibilmente tagliati fuori dal mondo in questo modo. Perdere la possibilità di innamorarsi significa perdere qualcosa che può cambiare completamente la direzione di una vita - uno dei modi più importanti per scoprire chi siamo in realtà.

Quindi abbiamo una condizione che può insorgere dopo solo poche dosi, che al suo centro sembra implicare una profonda depersonalizzazione. Il trattamento deve invertire la depersonalizzazione e quasi deve essere l'opposto di un agente anestetico o analgesico, qualcosa che ripristina la sensazione.


Fonte: https://rxisk.org/drugs-and-sex-dont-go/

Nessun commento:

Posta un commento