30 settembre 2014

Raccolta di Testimonianze di PSSD


Di seguito sono riportate come esempio alcune testimonianze di PSSD reperite su vari websites. Nelle rispettive date di pubblicazione sono linkate le fonti.


13 ottobre 2011
Sono un 27enne che vive nella costa occidentale degli Stati Uniti. Ho preso Efexor (venlafaxina) per 8 mesi e poi sono passato a Zoloft (sertralina) perché il mio dottore disse che poteva ridurre gli effetti collaterali sessuali (ovviamente non lo ha fatto, se il dottore avesse saputo qualcosa mi avrebbe suggerito wellbutrin/bupropione). Ho preso zoloft per 8 mesi quindi, più o meno. Non ricordo i dettagli esatti. Comunque circa un anno e mezzo in totale. Nel novembre 2008 ho sospeso i farmaci,  così sono 3 anni che ne sono fuori.
Soffro di sensazione ridotta e difficoltà a ottenere e mantenere le erezioni. Ho anche lo strano sintomo della sindrome del glande molle. Posso ottenere l'asta leggermente dura ma il glande e il corpo spongioso non si riempiono davvero e tutto ciò può anche portare a sensazioni ridotte.
Ho provato ad avere rapporti sessuali tre volte da quando sono fuori dai farmaci. Una volta ero in grado di penetrare ma ho perso l'erezione piuttosto in fretta e avevo sensazioni davvero ridotte in confronto a quel che ricordo prima di assumere SSRI. Sto ancora sperando di tenere duro e trovare una compagna se riesco. Ho notato che un sacco di quelli che hanno recuperato lo hanno fatto con l'amore e il supporto di una partner. Al momento sono single ma vedremo come va.
Ho provato Cialis e Viagra che aiutano alcuni. Ho anche tentato molti diversi integratori. L'unico miglioramento che ho davvero visto è che il mio livello di testosterone di solito era attorno a 300 che era abbastanza basso, ma con lo zinco e l'esercizio sono saliti attorno ai 700. Spero di partecipare alla ricerca qui. Spero che finché questo è un forum pubblico altri possono imparare circa i pericoli degli SSRIs. Per favore fate le vostre ricerche se state considerando di prenderli. Io vorrei averle fatte. Onestamente gli effetti collaterali superano di gran lunga i benefici.

10 luglio 2013
Grazie, grazie, grazie... per aver ascoltato noi vittime di PSSD! L'industria farmaceutica mette la testa nella sabbia in segno di diniego e continua a dire ai dottori che questo non è possibile. Invece è molto reale! Ho avuto questo per più di 5 anni e non ho problemi di ansia o di depressione da incolpare. Sono stato in grado di superare la mia ansia con mezzi naturali, ma sfortunatamente è stato dopo aver già provato gli SSRI. Grazie, dott. Healy, per aver creato questo sito e avere il coraggio di dire la verità. Attendo con ansia i tuoi post futuri!

11 luglio 2013
Grazie per aver portato questo problema allo scoperto. Sono affetto da PSSD da quando ho avviato Seroxat (Paroxetina) e ho smesso di usarlo 3 anni fa. Dal campo medico ho trovato zero responsabilità e nessun aiuto. Sono così felice che qualcuno è disposto a prendere posizione in questo. Non vedo l'ora dei prossimi articoli!

11 luglio 2013
Molti nella professione di psicologia stanno frenando nel riconoscere questo problema e, peggio ancora, continuano a incoraggiare l'uso degli SSRI.

14 dicembre 2014
Non so per cosa voi stiate ringraziando questo sito. Dice che non esiste una cura. Sono notizie orribili! Ho solo 20 anni e non posso provare sesso. Non ho nemmeno iniziato la mia vita ed è già rovinata! Il mio ragazzo è comprensivo ma non può aspettare per sempre di essere in grado di raggiungere l'orgasmo. Odio il mio dottore per avermi fatto questo, per non avermi detto gli effetti collaterali. Ho iniziato il citalopram e l'ho preso solo per 7 mesi prima che dovessi fermarmi perché non volevo che gli effetti diventassero permanenti. Ma ho smesso di prendere il farmaco da tre mesi e nessuna sensazione sessuale è tornata. La vita fa schifo.

21 dicembre 2014
Sono insensibile a tutto. Prescritto seroxat nel 1999 ed è stato solo quest'estate che sono riuscito a staccarlo. Ma mi ha lasciato solo l'involucro di un essere umano, non ho nessuna gioia o eccitazione per la vita, nessuna passione. Oltre ad essere senza vita mi ha lasciato praticamente impotente.


9 settembre 2015
Ho appena interrotto la paroxetina un paio di settimane fa dopo averla assunta per 3 mesi (ho deciso di occuparmi da solo dell' ansia e di smettere di prenderlo per via degli effetti collaterali) e ho avuto problemi sessuali da allora. Sto scoprendo solo ora che questo potrebbe essere permanente.WTF !!! Il dottore che mi ha prescritto quella merda non ha mai nemmeno menzionato nulla sugli effetti collaterali sessuali, tanto meno di perdere la mia capacità di venire!! 35 anni, niente bambini ... la vita fa schifo   
30 novembre 2015 
Ho 40 anni e sono stato su Aropax per circa 16 anni. Ha distrutto qualsiasi libido che ho avuto. La mia prestazione era buona mentre ero sul farmaco, ma non avevo libido. Quando finalmente sono uscito dal farmaco ho notato che la mia libido rimaneva bassa e la mia prestazione era terribile. Attualmente sto usando il Viagra e talvolta funziona e altre volte no. Sono disperato e non trovo risposte per riconquistare la mia libido e le prestazioni sessuali. Qualcuno può aiutare?

20 febbraio 2016
Ho perso me stesso e anche la sessualità. Voglio denunciarli. Possiamo denunciare? Non che cambierà nulla per noi, ma forse impedirà loro di danneggiare altri. Non mi è mai stato detto che ciò potesse accadere ed essere permanente. Ha rovinato il mio matrimonio e la mia vita.

19 luglio 2016

Esattamente quello che stavo pensando. Devono essere denunciati. Il denaro è l'unica cosa che queste industrie farmaceutiche comprendono. Dalla lettura dei post di cui sopra, sono disgustato dalla quantità di persone le cui vite sono state rovinate, ma quando ho letto di qualcuno di meno di 20 anni che è stato colpito in modo permanente dal farmaco, non posso credere che non ci sia alcuna causa in corso adesso!

9 ottobre 2016
Avevo preso un certo numero di SSRI e SNRI sin da quando ero adolescente e non avevo mai avuto problemi con la disfunzione sessuale. Nei miei 30 anni, ho interrotto il paxil. Nel mezzo di gravi e debilitanti sintomi di astinenza (nausea, vomito, insonnia, pensieri di suicidio, ecc.), Ho avuto un'enorme ondata di desiderio sessuale. Poi, niente. Era come se qualcuno avesse tolto la spina. E' stato 12 anni fa e la mia libido non è mai tornata. Ho raccontato questa storia a innumerevoli dottori, ma nessuno crede che il farmaco sia la causa. Perché questo problema non è più conosciuto ?! Ho finito con gli antidepressivi, ma credo che il danno sia permanente e non si possa porre rimedio. Posso solo sperare che le persone che pensano di andare sugli SSRI abbiano queste informazioni prima di prendere una decisione. Io vorrei averle avute.  
29 novembre 2016
dove potrei iniziare? la sensazione di aver perso uno dei miei sensi e di aver dovuto conviverci è quella che mi ha travolto. Come se uno avesse perso la grazia della sua vista o il suo senso dell'udito, penso di aver raggiunto un punto in cui avrei dovuto accettare il fatto che non avevo più alcuna libido. Prima: mi piaceva la vita sessuale e avevo la capacità di raggiungere l'orgasmo 2-3 volte, ogni volta in 20-30 minuti. Nel frattempo stavo soffrendo di depressione quidi ho iniziato Prozac per i successivi 2 anni, durante i quali non avevo rapporti sessuali. Piuttosto, ho incontrato una ragazza che ho sposato più tardi e cioè quando ho scoperto di aver perso la mia libido. Il mio dottore ha cambiato la medicina a Cymbalta, ma la stessa situazione persisteva. Alla fine son passato a fluoxetina, di nuovo nessun cambiamento. Dopo 15 mesi di matrimonio, abbiamo fatto a malapena sesso e, le poche volte che lo abbiamo fatto: è stato senza il desiderio pieno, senza passione e senza eiaculazione. Ho dovuto usare potenziatori delle prestazioni come il Viagra o Levitra, ma tutti aiutano un uomo a ottenere un'erezione, e un'erezione senza un desiderio, è proprio come qualsiasi muscolo del tuo corpo che sviluppa una piegatura! Dopo aver fermato la medicina e questo è stato da 5 mesi, nessun miglioramento significativo, nessuna libido, nessun desiderio, niente mi eccita, e a 35 anni, il mio sentimento verso il sesso è proprio come quello degli ottantenni! la mia vita si sta rovinando, sono di nuovo depresso per questo e dopo aver pensato che sarei rimasto con il mio amore per sempre, sento che non posso continuare questa vita, che spezza il cuore a entrambi. 
3 gennaio 2017
È semplicemente incredibile che questa roba (i cosiddetti antidepressivi) possa persino essere commercializzata. E un totale black-out nei media con la rete di menzogne ​​e la mentalità da biasimo-vittima in cui vieni bloccato quando parli. Non parlerò nemmeno della mancanza di etica e di corruzione dilagante nella professione medica, che questo problema mette in evidenza. Come può essere prescritto ai bambini? Come può essere prescritto agli uomini, come può essere prescritto a tutti? Sono davvero grato a questo sito per affrontare questo problema, sembra essere l'unico. Spero che alcune cause vengano fuori velocemente, questo è l'unico modo per apportare qualche cambiamento e il mio cuore va a tutte le vittime. 
23 settembre 2014
Sono una donna di 23 anni e ho preso citalopram 50 mg al giorno per DOC nell'età 16-19. Ho sperimentato anestesia genitale, niente libido e completa perdita della sessualità e speravo che questo si sarebbe fermato alla sospensione della medicina. Ebbene sono stata fuori dal farmaco per 4 mesi adesso e niente è tornato alla normalità e ancora sperimento gli stessi sintomi: completa mancanza di desiderio sessuale e non posso sentire alcuna sensazione quando faccio sesso, i miei genitali sono completamente insensibili. Sono così infelice e frustrata per questo. E' stato trovato niente per ripristinare la funzione sessuale, la sensazione? Ci sono altri casi in cui la PSSD è effettivamente andata via dopo tempo? Qualunque informazione potrebbe essere di aiuto.

2 giugno 2014 
Cosa aiuta davvero ad alleviare i sintomi?
- Posto qui per la prima volta, ma ho letto il forum per lungo tempo. Sono una ragazza di 24 anni e ho la PSSD da oltre 3 anni ora. A quel tempo ho provato gli "approcci naturali", dato che non volevo più mettere alcuna sostanza chimica dentro di me. Ho speso un sacco di soldi nel corso degli anni e niente ha aiutato. Affatto. Quindi salvate i vostri soldi, non comprate le stronzate a base di erbe, niente di questo funziona davvero. Almeno per la PSSD. Il mio problema principale è l'anestesia genitale.
E adesso... io non so davvero più cosa fare. I medici che ho visto o non credono alla PSSD o cercano di vendermi qualche stronzata di farmaco o integratori di erbe che non fanno niente.
Anche se sono venuta a pace con questa condizione, non voglio solo sedermi e non fare nulla per questo.
Così la mia domanda è cosa può alleviare i sintomi della PSSD? Qualcosa che aiuti davvero. Qualcosa che non mi rovini ancora di più preferibilmente.
Gli SSRI hanno reso i miei recettori così dannatamente sensibili che non posso più bere caffè (lo amavo così tanto) e prendere medicine da banco, come medicine per il raffreddore. Per qualche ragione i farmaci per il raffreddore (polvere che si mette in acqua calda) mi fanno sentire MOLTO strana. Mi fanno sentire alticcia, ma non in senso buono.
Tutti i consigli sono apprezzati, grazie!
- Tutti gli SSRIs che ho provato mi davano brutti effetti collaterali e sembravano peggiorare nel tempo. Oggi cerco di stare lontana dai farmaci, così i soli effetti collaterali che ho notato erano dai farmaci per il raffreddore... e il caffè per qualche ragione, anche se la mia tolleranza per esso sembra migliorare nel tempo.
Ho anche provato bupropione oltre un anno fa, dal momento che sembrava aiutare molte persone. L'ho preso per 2 mesi fino a quando non riuscivo più a sopportare gli effetti colaterali. Mi faceva sentire super assonnata e il mio appetito era inesistente. Non ero in grado di prendere una dose di più di 150 mg, raddoppiarla mi ha reso difficile funzionare normalmente. Ero davvero stranita, perché in un primo momento, dopo circa una settimana o giù di lì che lo usavo, mi sono sentita COMPLETAMENTE NORMALE, è stato così strano. Ma è durata solo due giorni. Dopo, anche quando ho provato a raddoppiare la dose non è cambiato.
Sto pensando di provare un agonista della dopamina, ma non sono sicura se è la scelta migliore per la mia situazione? Le cose sarebbero molto più facili se trovassi un medico che prendesse la mia situazione seriamente e non lo trattasse solo come un problema mentale.
- Sì l'anestesia genitale. Era andata completamente, ma non durò a lungo. Anche tutti gli altri problemi sembravano essersene andati. Ho anche problemi con l'eccitazione, non posso raggiungerla con stimoli visivi o tocchi, e praticamente tutte le cose sessuali. Ma in quei pochi giorni le cose erano tornate alla normalità. Avevo anche avuto sogni sessuali, che sono super rari per me oggi.
- La tua situazione sembra così familiare per me, è anche spaventoso. Ho preso citalopram anche io. Per 1,5 anni probabilmente. Dopo averlo preso per quel tempo, l'ho interrotto a causa degli effetti collaterali sessuali che mi dava, non ne potevo più. La mia sessualità è tornata alla normalità, ero sessuale di nuovo, ma ansiosa, così il mio medico mi suggerì di tornare sul farmaco ancora per ragioni terapeutiche (contribuirà a farmi fare progressi nella terapia). Io non lo volevo, ma lui ha insistito, così l'ho cominciato. E io ricordo bene, che c'è stata una notte che ho avuto sogni sessuali estremi e il mattino seguente sembrava come se tutto se ne fosse andato. Come se avesse rotto il mio cervello. Era una sensazione molto strana. Vorrei non avere mai ascoltato quel dottore...
- In un primo momento ho avuto un periodo davvero duro anche io... era come se una grande parte della mia vita fosse stata portata via da me. La sola cosa che può farmi sentire meglio è che posso ancora raggiungere l'orgasmo, anche se ci vuole un sacco di tempo io ancora posso averlo. Quello che odio di più di questa situazione è che non posso più sentire attrazione verso le persone. Non riesco a sentire amore. Mi piace stare con gli uomini, ma non c'è niente di sessuale in questo. Questo causa probabilmente la maggiore angoscia per me. Apparentemente la sessualità e l'amore sono così correlate. Una volta ero solita pensare che è più una cosa spirituale, ma non lo è...Almeno per me.

17 gennaio 2011
Ancora lottando con la PSSD
Come molti di voi sanno, ho postato qui molte volte in passato a proposito del mio ritiro da Paxil e successivo sviluppo della PSSD. Ben 46 mesi più tardi, sto ancora soffrendo e non ho visto un solo miglioramento dei miei sintomi della PSSD dal 2007. Inutile dire che sono altrettanto depresso e senza speranza sulla mia situazione come quando ho iniziato a postare qui. La differenza è che ora mi sono praticamente adattato e rassegnato a un'esistenza asessuale.
Non ho postato qui per un pò, come ho avuto la sensazione che la negatività e il pessimismo nei miei messaggi era controproducente a quelli che hanno bisogno di una guida e di guardare qui per ispirazione e speranza.
La parte triste è che la disperazione che provo verso la vita ha preso il sopravvento e sono stato molto depresso per qualche tempo. Non mi importa più di hobby o amici e non ho desiderio di impegnarmi in attività che erano solite coinvolgermi.
Così come risultato della PSSD, io sono più depresso di quanto lo sia mai stato. Non c'è risposta o soluzione per rendere le cose migliori se non facendo passare molto tempo.
Adesso, che così tanto tempo è passato, io vivo una vita di incertezza e sono dubbioso a questo punto che io sperimenterò mai più emozioni, piaceri e passioni del sesso.
Detto tutto questo, ho notato negli ultimi mesi che ci sono state molte più persone che hanno aderito a questo sito con la PSSD e mi rattrista vedere che il loro "processo di scoperta" è stato molto simile al mio e che la disperazione tra noi è fondamentale e abbastanza unica dagli altri sintomi da sospensione.
Una nota positiva per coloro che soffrono, sto frequentando qualcuno adesso. Lei si preoccupa molto per me e ha detto innumerevoli volte che il mio "problema" non è un problema per lei. Siamo stati sessuali per un pò di tempo e mi ha detto che io sono incredibile a letto e sono il migliore amante che lei abbia mai avuto!
Ironia della sorte, la mia PSSD mi ha permesso di prendere tutto il tempo del mondo per compiacerla in molti modi. Forse senza i miei problemi, potrei non essere in grado di durare a lungo quanto posso ora. Comunque è tutto agrodolce per come non sento nulla da ciò e ancora non riesco a eccitarmi. La sensazione di fare sesso non è diversa dal camminare per strada. Anche se dovessi incontrare altre persone e le cose diventassero sessuali, l'imbarazzo di spiegare la mia situazione sarebbe scoraggiante al massimo.
Così ora sono a un bivio su cosa dovrei fare. Ha senso continuare a tenere viva la speranza del ritorno della mia ex libido, o devo semplicemente accettare le cose come sono e cercare di vivere in questo modo? 

23 settembre 2011

PSSD permanente
Sono fuori Paxil da 6 mesi ormai, ma gli effetti collaterali sessuali sono solo andati peggiorando. Non ho libido affatto - anche vedendo una donna attraente non mi eccita il minimo. E' tutto solo uno schifo.
La mia depressione si è sollevata un bel pò da allora a causa di sforzi da parte mia di uscire nel mondo e socializzare, stabilire connessioni, provare nuove cose, ecc. ma l'unica cosa che io non riesco a risolvere è la mia disfunzione erettile e perdita della libido.
L'altro giorno sono andato dall'urologo a vedere se poteva aiutarmi. Lui non sapeva cos'era la PSSD ma in non tante parole, ha riconosciuto che gli SSRIs possono effettivamente chiudere il percorso circolare che regola l'eccitazione e le erezioni.
Quando gli ho detto che ero stato fuori dal farmaco per 6 mesi lui era molto sorpreso e sfacciatamente mi ha detto che se non è tornato normale dopo quel periodo di tempo, non lo tornerà mai.
Sono vergine. Non sarò mai in grado di avere rapporti sessuali. Questo è ciò che Paxil ha fatto per me.

22 luglio 2012

Ragazzo 26enne spaventato di avere la pssd
Ciao a tutti
Sono un giovane maschio di 26 anni, ho cominciato a prendere citalopram dal 3 maggio al 6 giugno. Sarebbero 5 settimane sul farmaco.
Ho cominciato a prendere citalopram perché avevo un sacco di ansia, e mia madre tipo mi ha spinto a cominciare uno ssri dato che lei conosceva un sacco di persone che hanno beneficiato da questi. Io non volevo davvero prenderlo, dato che sapevo degli effetti collaterali sessuali che poteva causare (ma solo sul farmaco e non dopo la sospensione).
Ma il dottore mi ha rassicurato che quegli effetti scompaiono ogni volta che si esce dallo ssri. Lei in realtà ha detto che la mia dose era così piccola che avrei potuto smetterla da un giorno all'altro. Ho avuto un sacco di effetti collaterali mentre ero sul farmaco e la mia libido andava a peggiorare molto. Così ho cercato degli effetti collaterali sessuali del farmaco su google, finendo a leggere riguardo la pssd e mi è venuta una paura infernale.
Allora ho preso metà dose il giorno dopo, ero a 20mg per tutto il tempo e sono sceso a 10mg e poi ho interrotto l'assunzione, così quasi di punto in bianco. E ancora adesso continuo ad avere effetti collaterali sulla libido e le mie erezioni non sono così dure come erano solite essere, e non posso mantenerle così a lungo. Ho migliorato solo un poco da quando assumevo il farmaco, e ho visto piccoli scorci in cui ho sentito di essere tornato alla normalità ma dopo un'altro paio di giorni se ne è andato e tornato e poi andato di nuovo.
Adesso sono terribilmente spaventato perché sento di aver causato questo sospendendo improvvisamente, questo può essere reversibile dallo stesso farmaco? o pensate che dovrei solo stare lontano da tutti gli ssri e sperare che il corpo si prenda cura di se stesso? Io non sono davvero un "fan" che ha provato questi farmaci ancora e ancora, e solo stando per 5 settimane è davvero così grave interrompere bruscamente su una dose relativamente piccola? Ho letto che si può  interrompere giorno per giorno fino a 4 settimane sul farmaco.
Devo dire che non ho affatto avuto altri effetti collaterali dalla sospensione del farmaco. E' solo la libido e la forza dell'erezione diminuita ma questo è anche un enorme problema.
Grazie

1 settembre 2012
PSSD da trattamento a breve termine per l'eiaculazione precoce
Ciao ragazzi, lasciatemi scrivere qui la mia storia.
Ho preso antidepressivi per affrontare il mio problema dell'EP.
Per primo ho preso Serlift (sertralina) solo per 5 giorni - l'ho smesso a causa di significativi effetti collaterali - mi girava la testa ecc. ma non aveva influenzato molto la mia sessualità - subito dopo che l'ho smesso tutto era OK.
Ho detto a me stesso che non avevo più intenzione di trattare con esso. Questo era 2 anni fa - inizi 2010. I problemi di eiaculazione precoce continuano, e dopo 2 anni ho visitato un sessuologo ancora e mi ha consigliato di provare Paretin (paroxetina) 20 mg /die per circa 2 mesi. Avevo una relazione così bella così era il momento buono per provare pensai.
Dopo la prima pillola, sentivo formicolio nel mio pene (tipo spilli e aghi).
Ma non mi sentivo vertigini ecc. come con Serlift così ho continuato a usarlo fino al giorno che mi sono svegliato senza erezione. Non ero in grado di ottenere un'erezione da stimoli visivi, e quando avevo l'erezione potevo mantenerla dura solo per un paio di secondi senza stimolazione fisica. Quindi ho sospeso immeditamente il farmaco e ho trovato questo gruppo e altri messaggi da persone che lo hanno usato e mi sono preoccupato.
Ho preso Paretin (paroxetina/Paxil) "solo" per 2 settimane ma ho ancora significativa PSSD dopo già 6 mesi dall'averlo sospeso.
L'ho sospeso bruscamente senza alcun problema.
Le mie erezioni mattutine sono tornate ma non così dure come erano prima.
La mia eiaculazione non è così forte e l'eiaculato sembra anche ritardato - acquoso.
La mia libido è molto debole - vicino allo 0.
Non posso avere erezioni da stimoli visivi - o questo necessita un sacco di concentrazione.
Io non ho mai e poi mai provato depressione prima o giù di lì. Ma questi giorni ho davvero capito quelli che sono vicini ad essere pensieri di suicidio.
Dopo aver smesso speravo non ci avrebbe messo così tanto a recuperare - mi sentivo bene. Ma poi ho perso il lavoro, ero un sacco sotto pressione - e poi ho cominciato a sentirmi molto strano - non riesco nemmeno a scriverlo - sono come senza passione per tutto, prima ero presissimo dallo sport - ginnastica, hockey, ecc.
Mi sento come rallentato - percepisco il mondo intorno a me in modo diverso. Sono spaventato da questo. Ho un nuovo lavoro - migliore di quello scorso - quindi non dovrebbe essere dovuto a questo.
Questo è probabilmente quello che voi chiamate "nebbia del cervello".
C'è qualcuno che ha preso paxil o altro SSRI per "solo" un breve periodo di tempo e ha recuperato velocemente? Voglio dire completamente.
Non sono sicuro dalla lettura di tutti questi messaggi se c'è qualche differenza tra chi lo ha preso per un anno o solo per un mese/o meno.
Ho già visitato un endocrinologo per effettuare i miei test:
- TSH 1,1 mIU/l, FTEST 13,5 pg/ml, LH 2,4 IU/l, FSH 1,8 IU/l, PROL 4,9 ng/ml
Quindi come potete vedere il livello di testosterone è molto basso per la mia età (31), ma il livello di prolattina è abbastanza buono, quindi non segue la teoria della PSSD più di tanto - Intendo nel mio caso non è la prolattina che abbassa il livello di testosterone.
Adesso sono confuso, come ho visto un sacco di scenari connessi alla PSSD - non sono sicuro di adattarmici.
Prima degli SSRI io ero completamente OK (tranne EP) - ma dopo, io non sono ancora come ero solito essere - ancora bassa libido, erezione non al 100%, sperma debole, non diventa duro con gli stimoli visivi come era solito fare, ma io posso avere l'orgasmo senza alcun problema.
C'è qualcuno qui con gli stessi sintomi?


4 novembre 2012
La mia storia di PSSD finora
Allora ho letto qui per un pò ma ho fatto un account ora perché avevo solo da dire qualcosa. Ho 19 anni in ogni caso
La mia storia- Ho preso paxil per ansia a periodi alterni per 2 anni senza alcun problema. l'unica cosa era che dopo un pò che lo prendevo sentivo che non lavorava più così bene quindi questo è il perché io iniziavo e sospendevo come per resettarlo. e come ho detto sopra senza alcun problema. L'ultima volta che ho preso paxil era probabilmente qualche volta nel marzo 2012.
Giugno del 2012- Preso 10 mg di prozax per 2 settimene perché avevo pensato che un altro SSRI mi avrebbe potuto aiutare di più. Un giorno quando stavo facendo sesso con la mia ragazza ho tipo perso la durezza dell'erezione, cosa che non era MAI accaduta. Quindi mi son detto ***** questo deve essere il prozac, così non l'ho preso il giorno seguente o mai più. Stavo del tutto bene dopo questo. POI 2 settimane dopo, a caso, il mio pene si spegne. Tutt' a un tratto è tutto flaccido e ho 0 desiderio sessuale. Era una completa inversione perché io ero un tipo piuttosto arrapato. POI 10 giorni dopo, tutto è tornato. completamente tornato alla normalità e ero molto sollevato perché ero stato fuori di testa per 10 giorni. POI altri 10 giorni dopo questo, è tornato. Stessa identica cosa di prima, nessun desiderio sessuale, nessuna erezione, tutto sembrava intorpidito. Quel giorno era il 24 luglio. Come sto scrivendo questo è il 4 novembre. Ho avuto alcuni giorni dove sentivo di essere forse al 25% di quello che ero solito essere, ma la maggior parte dei giorni vanno ancor più da schifo. Questo è letteralmente la cosa peggiore che mi sia mai accaduta, come sono sicuro voi tutti potete riferire. E' un cambio di vita totale, e odio me stesso per aver preso il prozac. Quello che mi preoccupa è che l'ho preso solo per 2 settimane. Come diavolo posso essermi incasinato tanto per aver preso 10 mg per 2 settimane. Come quello che sarebbe accaduto se avessi preso una sola pillola? sarebbe successa la stessa cosa?
In ogni caso, avevo pensato che nel giro di pochi mesi sarei stato bene, come ho letto online che il prozac può restare nel corpo per un periodo molto lungo, con gente che dice al massimo 3 mesi.
Adesso sono più di 4 mesi e sto perdendo le speranze. Con tutto quello che ho letto mi sono molto spaventato.. Ho un appuntamento con un urologo specializzato in questo genere di cose alla fine di questo mese ma io so che non c'è alcun medico che possa realmente esserlo. Io non vado a prendere alcun altro tipo di stronzate di farmaci o testosterone come ho sentito che fanno alcune persone qui.
Ho cominciato a prendere zinco e vitamina b6 circa 10 giorni fa come ho letto alcune persone che hanno avuto successo con ciò. A parte questo non so che altro fare. Potrei provare l'agopuntura. So che alcuni qui dicono che il tempo è ciò che guarisce, ma ogni giorno è una lotta. E' tutto quello che riesco a pensare, e sento come che sto lasciando andare la mia ragazza. Noi ancora facciamo sesso ma forse come 3 volte a settimana invece di 3 volte al giorno. E quando facciamo sesso non è mai bello per me. La mia erezione è appena abbastanza buona per lavorare e non è divertente per me. Oh e non sento assolutamente nulla quando eiaculo.
Qualcuno là fuori, per favore condividete le vostre opinioni sulla mia storia. La vostra esperienza con la PSSD è stata uguale?
Per favore, ho solo bisogno di qualche sostegno positivo.
Grazie ragazzi.

luglio 2013
Sono un maschio di 28 anni altrimenti sano che sta vivendo sintomi di PSSD ad otto mesi dalla sospensione di 50 mg al giorno di sertralina (Zoloft generico), che ho preso per un anno e sei mesi dopo che mi sono stati prescritti per l'ansia. Mentre ero sulle medicine, ho sperimentato bassa libido e orgasmo ritardato, che sapevo essere gli effetti collaterali comuni degli antidepressivi SSRI e quindi non era allarmato. Quando ero pronto per smettere le medicine, sono sceso di mezza dose, 25 mg, che ho assunto per circa un mese, sotto consiglio del mio medico. Pochi mesi dopo, ho notato difficoltà a raggiungere e mantenere l'erezione. Poi ho anche capito che le mie tipiche forti erezioni mattutine erano scomparse a un certo punto dopo essere stato medicato, e che avevo una libido notevolmente inferiore di quanto avrei dovuto. Ho controllato online, scoperto la PSSD, quasi in preda al panico. Ma ora io voglio solo andare avanti nel miglior modo possibile, con un occhio verso il recupero di un livello accettabile di funzione e salute sessuale.E' stato un peccato che alcuni dei primi siti che ho letto su questa condizione su erano buio totale e castigo. Sono stato contento di aver trovato questo forum dove c'è un livello apprezzabile di ottimismo e di una mentalità "si può fare". Apprezzo gli sforzi di tutti nella creazione e contributo a questo forum.Non ho nessun consiglio o di ricerca da condividere in questo momento, ma volevo presentarmi fin da quando ero "in agguato" nel forum per qualche mese.Ora che ho postato un introduzione, ho intenzione di condividere un pò delle mie esperienze in altri post. Ho avuto un paio di conversazioni con il mio doc di questi sintomi che condividerò in seguito. Ho anche preso una prova da 30 giorni di Cialis questa settimana, quindi riferirò presto se ottengo risultati da questo. So che non è una soluzione, ma sto sperando che almeno servirà come una toppa nel frattempo.Coraggio, e continuando a guardare al futuro. 
 

30 settembre 2013


30 ottobre 2013
Mi dispiace per il mio cattivo inglese, proverò a fare del mio meglio.
Ho interrotto l'assunzione di ssri tre mesi fa dopo 5 anni di uso.
Nessuna libido.
Ci vuole solo un minuto per raggiungere l'orgasmo se mi masturbo.
Sono davvero preoccupato e piango ogni giorno, ho solo 34 anni. Sono quasi sicuro che questa ***** non andrà mai meglio..
Fine del gioco ?

23 novembre 2013


24 novembre 2013
Nessun amico e 7 anni di PSSD
Sono passati più di 7 anni con la PSSD e questo è il mio primo post su questo forum anche se ho postato su un forum sulla PSSD con un diverso nickname.
Su Paxil per 3 settimane
Prima settimana su Paxil, le erezioni erano normali. Ho fatto sesso la prima settimana e le mie erezioni erano grandiose come lo erano sempre state.
Un giorno mi sveglio e il mio pene era completamente insensibile. Le erezioni erano impossibili. Quando toccavo il mio pene io sentivo come se stessi toccando un corpo estraneo.
Sono andata dall'avere erezioni dure come la roccia a letteralmente nulla in una notte.
Ho diminuito gradualmente Paxil ma ho avuto orrendi sintomi da sospensione - provavo emozioni forti che non avevo mai sentito in vita mia.
Per i primi sei mesi se ero nudo con una donna, lo sperma fuoriuisciva dal mio pene e la donna con cui ero pensava che avevo eiaculato. Ma non avevo l'orgasmo o sentivo nulla. Alla fine quel problema andò via.
Le erezioni migliorarono un pò attorno al primo anno o due ma non potevano diventare pienamente dure senza prendere il Cialis.
Per alcuni anni mi sentivo morto dentro, ma i miei sentimenti sono migliorati nel corso degli anni.
Tutte le mie amicizie sono state distrutte o danneggiate a seguito delle modifiche su di me da parte del Paxil.
La mia principale cerchia sociale è stata distrutta perché il cugino del mio amico mi aveva convinto a provare Paxil e mi disse che era completamente sicuro.
Quando ho avuto la reazione avversa ad esso con seguente PSSD lui ha accusato che fosse tutto nella mia testa. E' molto più carismatico di me e ha convinto il gruppo che io ero uno stupido paranoide. I miei amici che avevo da anni hanno perso il rispetto per me e sono stati molto negativi nei miei confronti dopo di quello. Ho cercato di resistere negli ultimi anni, anche se mi trattano come merda ora. Alla fine li ho solo lasciati andare, perché ho capito che è meglio essere soli che avere amici che non ti rispettano.
Ho 40 anni e ho voglia di crescere ancora e creare una nuova rete sociale per sostituire quello che Paxil ha distrutto. Come fa qualcuno della mia età a sviluppare una serie di amici intimi?
Quali sono le mie possibilità che la PSSD andrà via considerando che l'ho avuto per oltre 7 anni?

20 dicembre 2013


4 marzo 2014


23 giugno 2014 
Ciao a tutti, so che questo post non è specificamente riguardante paxil, ma più leggevo, più vedevo che i farmaci antipsicotici possono avere un profilo di effetti collaterali sessuali davvero simili agli SSRIs.
Ho postato pochi mesi fa dopo aver avuto solo 2 iniezioni di antipsicotico flupentixolo, alla dose più bassa possibile, ed ero immediatamente colpita da acatisia, che, ancora adesso, anche se diminuita, è ancora in vita. Il fatto che sia diminuita mi ha dato la speranza che un giorno sarò completamente normale di nuovo.
In un primo momento, non mi importava di nient'altro, non mi importava se non avevo una testa, fin quando l'acatisia non si sarebbe placata, e ora che potrebbe averlo fatto, sono più in grado di concentrarmi su tutta un'altra serie di effetti collaterali che io ANCORA ho dal flupentixolo, a cui tutti i miei medici e psichiatri rifiutano di credere.

Il secondo effetto collaterale più urgente dopo l'acatisia è questa anestesia genitale che mi è venuta, non è che i miei genitali sono intorpiditi, è che sembrano aver perso ogni sensazione sessuale. Quando ero su Citalopram per un anno nel 2011, ho notato una enorme mancanza di desiderio sessuale, diminuzione del piacere e l'incapacità di raggiungere l'orgasmo correttamente, ma ho recuperato dopo poche settimane di sospensione, e quello che sto vivendo adesso è completamente diverso.
Dicono che il sesso ha 4 fasi: eccitamento, plateau, orgasmo, risoluzione. Beh, mi sembra che ora, posso sperimentare solo le ultime 2. Ho difficoltà a spiegare come posso ancora raggiungere l'orgasmo senza le fasi precedenti, ma credetemi è totalmente uno schifo, è come graffiare un prurito che non c'era, in primo luogo, non è soddisfacente, è terribilmente difficile, e l'orgasmo in sé non è buono, probabilmente perché non c'era nessun accumulo.
Posso avere pensieri sessuali, ed essere eccitata mentalmente, ma non fisicamente, questo ha un senso? Il mio desiderio sessuale non si è ridotto, ma non c'è niente che succeda laggiù. Non riesco a sentire nulla. Non posso più godere l'attesa e il desiderio che viene fornito dall'eccitazione, e l'atto di stimolazione è reso assolutamente inutile.
Mi sento così inumana, spaventata e depressa a causa di tutti questi effetti collaterali più che per ogni altra cosa. Mi chiedo se qualcun altro ha avuto questi sintomi? Ho letto un sacco di altre persone che si lamentano di avere varie disfunzioni sessuali e i racconti più spaventosi sono quelli in cui durano per sempre. Non ho davvero notato un miglioramento in 3 mesi e sto iniziando a perdere la speranza. Vorrei solo che i professionisti mi avessero preso sul serio, vorrei poter promuovere una maggiore consapevolezza. Loro stanno solo dicendo che deve essere perché sono "depressa".
E già che sono qui, ci sono altri effetti collaterali che io sto ANCORA sperimentando, anche se sono ormai meno estesi sono ancora desolanti: visione offuscata, scarsa coordinazione, bassi tempi di reazione, salivazione eccessiva, leggera nausea e mal di testa, ansia, assenza di periodi mestruali (come può essere PSICOSOMATICO !?), sensazione di distanza dalla realtà / di vivere su un altro pianeta / in un brutto sogno, mancanza di immaginazione, irritabilità.

5 agosto 2014
Amici / Famiglia e vivere con disfunzione sessuale (PSSD)Ciao a tutti,
La mia famiglia mi sta spingendo a trovare una donna e sposarmi. I miei amici mi chiedono sempre quando avrò finalmente una fidanzata. I miei amici stanno anche cercando di trovarmi una ragazza e ogni volta che usciamo mi fanno sempre pressione per parlare con le ragazze.
Ogni volta che vado in vacanza da qualche parte dicono sempre, se non siamo in grado di incontrare ragazze lasciamo andare un pò di soldi per le prostitute. Ma io non voglio fare nemmeno questo. Se mi capita di andare ad un appuntamento con qualcuno la prima domanda che mi fanno è facciamo sesso?
La maggior parte dei miei amici sono sposati o in una relazione. Non ho avuto una fidanzata in anni. Persone al mio lavoro mi chiedono sempre come mai non ho una ragazza e mi danno consigli su come ottenerla. Ho 32 anni e mi sento come se fossi rimasto indietro rispetto a tutti e c'è pressione su di me per trovare qualcuno e sposarmi e avere figli. I miei vicini che sono molto più giovani di me si sono appena fidanzati e uno è già sposato e con figli.
Non fraintendetemi Ho molta voglia di stare con qualcuno, muoio dalla voglia di avere una ragazza da anni. Ma in questo momento a causa dei miei problemi di erezione mi è stato difficile cercare di incontrare qualcuno. Non voglio stare con qualcuno a causa dei miei problemi di disfunzione sessuale.
Se non avevo alcun problema, naturalmente, starei cercando qualcuno. So che le donne qui su questo sito probabilmente diranno che ho solo da trovare una persona comprensiva. Ma un sacco di donne della mia età vogliono sposarsi e avere figli, il tempo stringe anche per loro. Trovo anche molto imbarazzante che ho problemi con le mie erezioni e altri problemi di disfunzione sessuale. Non so se sarei in grado di dirlo a qualcuno. L'unico modo sarebbe se la ragazza avesse alcuni problemi simili ai miei o avesse vissuto con ansia / depressione come io ho.
Questo è un problema molto privato ed un problema imbarazzante per me. Se i miei amici o la famiglia scoprissero questo uscirei pazzo.
Quindi credo che la mia domanda per i ragazzi in questo sito è, che cosa fare quando la tua famiglia e gli amici tirano fuori il tema di incontrare qualcuno e di sposarsi? Come si fa a trattare con questo? Come si fa a gestirlo?
Quando mi chiedono perché non sto con qualcuno o non sto cercando qualcuno o non cerco di avere rapporti sessuali che cosa dovrei dire? O quando qualcuno sta cercando di farmi incontrare donne che cosa devo fare? Non sarei sorpreso se la gente cominciasse a pensare Io sono omosessuale, perché non ho avuto una ragazza per così tanto tempo.
Non voglio dire a nessuno il motivo che è causa dei miei problemi di disfunzione sessuale. Cosa posso fare? Devo solo iniziare a evitare tutti? Io davvero non so cosa fare. Ma sono davvero stanco di questo.
Grazie, mi dispiace per lo sfogo, ma ho dovuto togliermi questo peso dallo stomaco.
Può sembrare terribile, ma a volte vorrei che gli altri familiari / amici passassero attraverso quello che ho passato io, così poi saprebbero quanto sia difficile vivere con questo. E potrebbero capire quello che sto passando.

6 settembre 2013 
Grazie per aver condiviso la tua storia. Sto cercando di capire meglio gli aspetti emotivi della PSSD. Il mio ragazzo ha smesso di prendere il suo antidepressivo a Marzo. Abbiamo iniziato ad uscire a Maggio, ha 22 anni. Lui può "eccitarsi sessualmente" ma c'è una disconnessione mentale... un'apatia. E' come se lui fosse incapace di eccitarsi a riguardo del sesso o dell'intimità. Dice di godere del sesso, ma io posso dire che finge. Sto cercando d'essere paziente e comprensiva ma alle volte finisco col chiedermi se ne valga davvero la pena. Davvero non so cosa fare. Lui è una persona meravigliosa, e so di essere innamorata di lui, ma voglio sentirmi desiderata anch'io... qualche pensiero?

11 marzo 2014

Amy, mi riconosco nella tua storia. Prendevo l'Efexor e funzionava molto bene. Ho smesso di prenderlo un paio di anni fa. Mi riconosco in ciò che sente il tuo ragazzo. Anch'io mi sento emotivamente disconnessa. Voglio godermi la vita, il sesso, provare felicità... ma non è più qui. Amo mio marito, ma non sono più interessata a nessun tipo d'intimità. E' una situazione orribile. Sono certa che il tuo ragazzo sarebbe diverso nei tuoi confronti se potesse. Non è colpa tua, è colpa degli orribili effetti collaterali del farmaco. Se avessi saputo quello che so ora, non lo avrei mai, MAI preso. Mai.

32 dicembre 2013
Anch'io ho la PSSD, da quasi 2 anni. Problemi sessuali a parte, ho notato che sono meno interessato alle relazioni, e che molto spesso mi sento emotivamente insensibile. E' una condizione devastante. Ho anche diversi problemi fisici (come il Parkinson-plus) ma lo gestico provando molti farmaci. Fiduciosamente, non ho nessun problema con la personalità. Buona fortuna.

21 gennaio 2014
Uomo di 39 anni. Mi hanno prescritto Cymbalta per più o meno un mese per depressione. 30mg per iniziare, poi 60mg. E' come se un interruttore, quasi subito dopo aver iniziato ad assumere 60mg, avesse spento la mia sessualità. Nessuna eccitazione, nessuna stimolazione visiva, completa perdita d'interesse. Dopo due settimane ho incontrato una donna adorabile e quando abbiamo iniziato a stare in intimità non mi è successo nulla. Niente. Ho preso immediatamente la decisione di smettere il farmaco per provare a rimediare agli effetti, che sono continuati per diverse settimane, un mese o più. Lei mi ha dato tempo ma non c'era alcun miglioramento. Alla fine abbiamo dovuto piantarla.  Ho ancora erezioni mattutine, ma complessivamente l'eccitazione e l'interesse sono ancora vicini allo zero. Prima ero depresso, ma ora sono depresso e devastato dalla perdita così improvvisa della mia sessualità. Ho perso molto interesse nella vita e nelle persone. La mia libidò tornerà mai come prima? Non ne ho idea. Sono in un limbo.

1 febbraio 2014
Anche io sono stato castrato da uno SSRI. Il mio veleno-di-scelta psichiatrico era il Cipralex (escitalopram). L'ho usato per un paio di mesi, 5 mg / giorno. Ho deciso di smetterlo una volta che ho capito che era il farmaco che mi faceva diventare impotente e asessuale. Probabilmente va da sé che prima dello SSRI avevo una normale e attiva vita sessuale e alto desiderio sessuale.
L'effetto castrante è apparso dopo la prima pillola, ma allora non ero riuscito a unire i puntini. Come potevo sapere che l'impatto può essere così improvviso! Solo un mese e mezzo dopo ho capito cosa era successo e il colpevole è stato subito evidente. Prima di iniziare il trattamento mi è stato detto solo che ~ 10% degli utenti sperimentano qualche tipo di problema sessuale mentre sono su uno SSRI e che il funzionamento sessuale sarebbe tornato alla normalità ad ogni modo una volta che il farmaco sarebbe stato arrestato. Questo, naturalmente, non è il caso come sappiamo.
Sono stato fuori escitalopram per quasi un anno e niente è migliorato. Per la prima volta nella mia vita ho pensato al suicidio. Il danno iatrogeno fatto per la mia personalità, sessualità, beneggere generale e vita sociale è inimmaginabile. La PSSD non è l'unico problema che lo SSRI mi ha dato. Da quando l'ho preso ho gravi problemi cognitivi, appiattimento delle emozioni e intorpidimento della pelle in tutto il mio corpo.
Tutto questo è stato verificato da un dottore come un danno indotto da SSRI, ma sembra che non ci sia nulla che possa essere fatto, mi è stato detto. Se il tempo non ripara il cervello non c'è speranza. Permettetemi di sottolineare che ho dovuto vedere una dozzina di medici prima di imbattermi in uno che era a conoscenza del fenomeno - PSSD.

9 febbraio 2014
Sono un uomo di 30 anni. Ho sofferto di PSSD e anedonia/intorpidimento emotivo persistente per 6 anni dopo l'assunzione di Prozac 20mg per soli 4 giorni. Ogni psichiatra e psicologo da cui sono stato è stato a dirmi "non può accadere, il farmaco è fuori da tanto tempo" o "ha tutto a che fare con i miei pensieri e la depressione esistente". Ho sofferto tremendamente di questo e il Servizio Sanitario Nazionale non fa altro che aggiungere al danno la beffa. Mi sento veramente solo in questa battaglia contro la PSSD.

1 marzo 2014
Credo che il post originale e i commenti che lo seguono colgano la devastazione che gli SSRI / SNRI possono avere in coloro che sono colpiti dalla PSSD. La nozione diminutiva che "c'è altro nella vita oltre il sesso" è sconvolgente su molti fronti. L'effetto che la sessualità e la libido hanno nella propria vita vanno ben oltre il semplice atto del sesso. La dichiarazione "... Non ho libido; non vi è alcuna reazione lì, senza desiderio o lussuria, nessuna forza propulsiva della natura "e" perdita di identità" catturano meglio la sindrome. Con la PSSD, non c'è passione in nulla. I processi chimici o la malattia della PSSD provocano la perdita di piacere nella maggior parte delle cose della vita. Semplicemente godersi le piccole cose della vita sono una lotta. Ottundimento emotivo e anedonia. Desiderio e motivazione sono schiacciati. Mentre la PSSD è conosciuta da alcuni nei campi della sanità, molti nelle professioni mediche e psicologiche rimangono al buio e continuano a perpetuare che gli effetti dei farmaci vanno via una volta interrotti. La PSSD è probabilmente il risultato di alterazioni epigenetiche forse della sottoregolazione dell'attività dopaminergica e androgenetica. Purtroppo semplici approcci come la TRT (terapia sostitutiva di testosterone) o agonisti dopaminergici non sono stati efficaci. Fino ad ora solo il tempo ha portato alla risoluzione della PSSD in chi ha avuto la fortuna di recuperare la propria "identità".


4 marzo 2014
Questa storia riassume come mi sento perfettamente. Sono anche stata da 10 dottori diversi e continuando a dirmi tutti loro "questo è impossibile" "non c'è modo in cui questo possa accadere" bene, questo accadde, ma non fu per SSRI,  ma fu per aver preso lo Zolpidem (Ambien) soltanto due volte. Ho fatto risonanze magnetiche, dozzine di esami del sangue, visto innumerevoli psichiatri, neurologi, specialisti del dolore, psicologi...da ogni test risultava tutto a posto - ma Io so che non sono la stessa persona in salute che ero a dicembre 2013. Da quando ho preso il farmaco, ho completamente perso la capacità di sentire un orgasmo connesso con il mio cervello cioè è senza piacere. Lo posso sentire molto attenuato, ma è se come qualcuno avesse reciso quella connessione al mio cervello che rilascia i corretti agenti chimici dopo l'orgasmo. Nello stesso giorno in cui questo successe, io acquisii anche una condizione chiamata PGAD che è riconusciuta come uno dei sintomi della PSSD. Sono passati 3 mesi e io sono intrappolata tra il sentire un terribile e non voluto eccitamento e di non riuscire a completare un orgasmo per rilassare il mio corpo. Io ero in salute al 100% e sessualmente a posto prima di prendere questa medicina due volte. Se un medico ti dice: "questo è impossibile", guardalo dritto negli occhi e digli:" beh, questo ora è possibile, visto che è successo a me". Da quando questo è iniziato, sono caduta nella più cupa depressione in cui sia stata in tutta la mia vita. Ho detto tutto quello che Tony afferma in questo articolo. Non mi sento connessa con il mondo ora. La vita mi sembra senza senso, cupa, triste, noiosa e non ha lo stesso scintillio che aveva prima che acquisissi sia il PGAD che la PSSD. Il sesso è una grande parte di quello che ci rende umani, ci dà la ragione di esistere in qualche modo. Il concetto di morte sessuale mi interessa molto e io sto imparando sempre di più su di essa dal mio incidente/infortunio con il farmaco. Ho sentito molte frasi da "il sesso non è tutto" a "Non preoccuparti, starai meglio" a "Sei depressa a tal punto che non senti nulla, nemmeno l'orgasmo". Io non credevo a tutte queste affermazioni senza senso. Non sono un'idiota e so cosa sta succedendo al mio corpo. Prima che questo accadesse, io prendevo soltanto un Advil ogni tanto, ora prenderei qualsiasi cosa per risolvere questo problema, che io so che non è possibile. Io credo che la cosa migliore da fare quando consulti i medici, sia quella di stampare i documenti, mostrarli nei forums, mostare a loro le definizioni, registare tutti i tuoi appuntamenti, e provare e riprovare fino a quando non trovi un medico che ti prenda sul serio. Sii l'avvocato di te stessa! Alla fine ho trovato alcuni medici che mi hanno ascoltata, ma sono equipaggiata con una cartella di studi scientifici con note incollabili e molte parti evidenziate. Alla fine la SSRI è finita al primo posto della lista delle disfunzioni sessuali, ma vanno citati a proposito nella lista anche il farmaco Z e altri farmaci. Questi protrebbero essere rari effetti, ma potrebbero anche non esserlo, il numero di persone che hanno riportato questo tipo di conseguenze potrebbe essere basso a causa dell'imbarazzo come si suppone. Non è stato per nulla imbarazzante per me da quando ha rovinato la mia vita! Io personalmente non ho avuto nessun beneficio ma la speranza di poter aiutare altre persone a evitare di soffrire per le stesse cause per cui io ho sofferto.

9 maggio 2014 
Sono una donna che soffre ancora di PSSD. Sono tre anni che è così. E' iniziato tutto subito dopo la prima pillola che presi. Il mio psichiatra mi prescrisse il Cipralex, perchè riteneva che mi potesse aiutare a supportare la terapia. Lo presi per circa un anno. Dopo averlo preso discontinuamente le cose peggiorarono. Mi ha rovinato la vita a causa dell'anedonia. Se fosse stata solo disfunzione sessuale, probabilmente avrei potuto vivere con essa, ma ora io non ho più emozioni. Non riesco a concentrarmi, la mia memoria è pessima, nessuna motivazione a fare nulla, non m'interessa nulla di nulla. Di solito provavo molte emozioni, amavo l'arte. Senza provare emozioni, la mia vita è vuota...Spero che un giorno, tutti noi potremo essere normali, persone felici di nuovo. Buona fortuna a tutti voi!

3 giugno 2014
Otto anni fa ho preso il Paxil per circa 3 settimane per l'ansia sociale. Ha funzionato bene per la prima e seconda settimana. La mia ansia sociale era completamente sparita e per la prima volta nella mia vita non dovevo maledire piu niente o nessuno. Mi sentivo piuttosto strano allo stesso tempo come in stato sognante. Iniziai a sentire questa sensazione surreale.
Un giorno mi svegliai senza la mia erezione mattutina e il mio pene era completamente insensibile. La mia sessualità era letteralmente andata da 100% a 0% in una notte. Il medico disse che era tutta una questione mentale e di continuare la cura ma la sospesi pochi giorni dopo ed ebbi terrificanti effetti da sospensione per un piccolo periodo. Notai pure stranamente un bel numero di capelli nello scarico della doccia quando prendevo il Paxil e alcune volte dopo averlo preso. Ma otto anni dopo ho ancora tutti i miei capelli e per fortuna non ha avuto conseguenze sulla mia chioma.
Ora otto anni dopo la mia vita è ancora rovinata. Non ho più nessun amico stretto. La mia vita di relazione è rovinata. La mia ambizione non è ritornata e mi sento come morto dentro la maggior parte del tempo. Ho ancora la PSSD. Ho smesso di risparmiare soldi per quando andrò in pensione perchè non m'importa più e piuttosto uso i miei soldi per il presente.
Avevo molta paura della morte prima di prendere il Paxil ma ora non m'importa se dovessi morire oppure no. Nella mia mente, sicuramente desidero vivere più a lungo possibile ma non sento più nessuna paura davanti alla prospettiva della morte.
La mia ansia sociale è ancora curata. Raramente sento la sensazione delle farfalle nello stomaco e non sento la mia ansia nel corpo come sentivo prima di prendere il Paxil. Vorrei riavere di nuovo la mia ansia sociale se potessi riavere con essa tutto il resto della mia vita.

20 agosto 2014
Questo riflette la mia esperienza. E' totalmente devastante. Sono stato cinque anni e mezzo senza trattamento e ora sono sessualmente morto e senza di questo non sono nulla. Incidentalmente, il mio ultimo zap cerebrale fu un anno dopo l'ultima volta che ho assunto lo SSRI. Il ritiro è l'inferno. Questi antidepressivi sono i più dannosi farmaci che si possa immaginare.

23 agosto 2014
Quoto:
L' Ufficio di Stato di Attorney chiese per la condanna all'ergastolo e la castrazione chimica. Bowman è uno dei pochi uomini in Florida che ha affrontato un trattamento poco ortodosso.
R.J. Larizza del settimo grado giudiziario dell ufficio di stato di Attorney disse, "E' una soluzione estrema che deve essere usata in circostanze estreme, e noi riteniamo che questa sia una di queste circostanze."
Si suole dare la castrazione chimica a uno stupratore
Io non ho mai fatto del male a nessuno, ho solo preso Lo Zoloft per tre mesi, 15 anni fa e ho i miei dubbi che potrò sentire ancora un qualsiasi piacere sessuale.

26 ottobre 2014
5 mg di Lexapro hanno rubato la mia vita in 4 giorni. L'ho fermato giusto quando ho notato...ma temo sia stato troppo tardi. Sono a due mesi dalla mia ultima pillola. La sola cosa che conta più del mio cazzo sono le mie emozioni. Tu pensi che l'amore è centrale nell'esistenza umana? Ti sbagli. L'amore è puramente una reazione chimica. Niente di più. Ero un cristiano devoto, ora sono ateo. Avevo un'ansia moderata, ora ho una grave depressione. VOGLIO LA MIA ANSIA INDIETRO.
Ho perso il mio migliore amico, la mia sessualità, la mia felicità, la mia fiducia, il mio desiderio, il mio affetto, la mia fede. Peggio di tutto...penso di aver perso me stesso. Da qualche parte lungo la strada mi sono perso. Io non sono la stessa persona che ero anche 60 giorni fa. Questo sì che è deprimente? Non ho emozioni positive. No affetto. Solo Rabbia, Tristezza, Incredulità, e Odio. Sento tutto questo come un sogno. Posso per favore svegliarmi da quest'incubo? F****** Lexapro. 
 
3 novembre 2014 alle 14:19
Mi dispiace, è un incubo vivente e lo so perché lo sto vivendo io stesso.
Spero che col tempo migliorerai, sarà un processo lento ma il tuo corpo ha la capacità di guarire se stesso. Dovrai essere incredibilmente paziente con te stesso.
Vorrei non aver mai toccato gli antidepressivi, ma il danno è stato fatto, io come te abbiamo imparato una lezione estremamente difficile e dolorosa, ma la disperazione è incredibilmente potente ed è la disperazione che ti costringe a prenderli in primo luogo.
Dio lavora in modi misteriosi? Non diventa più misterioso di questo, ma continuo a credere che lui sia lì. Non ti guarirà miracolosamente, anche se vorrei che lo facesse, ma può darti la forza di cui hai bisogno per superare le prime fasi della ripresa e oltre.
Devi essere paziente, l'alternativa è triste e lo so perché ci penso spesso.
Il cervello non dovrebbe essere manomesso, con eccezioni, naturalmente, ma gli antidepressivi sono più dannosi di quanto avessi mai pensato possibile.


18 giugno 2015 alle 13:57
Citalopram ha rovinato anche la mia vita. Non ho emozioni sessuali, niente. Sono anche finito disoccupato.

30 novembre 2014 09:42
Lexapro mi ha rovinato la vita.
Voglio indietro il mio pene.
Voglio ottenere erezioni
Voglio sentire il piacere di una donna
Voglio masturbarmi
Voglio sentirmi di nuovo un uomo
Rivoglio la mia vita

13 gennaio 2015 alle 13:58
..5 settimane su Citalopram - ha perso tutta la gioia di vivere e anche la tristezza, tutte le emozioni e, il peggio - l'amore per mio marito, che era sempre qualcosa per me ... ho guadagnato PSSD e anedonia ... Sono fuori di testa ora, la depressione è tornata, peggio che mai ... Non mi dispiacerebbe se lo amassi solo ... Non sono nemmeno più in grado di piangere ... E non c'è cura, sembra ... Non voglio, non posso vivere questa vita ancora ma ci sono i miei piccoli lì - anche verso di loro mi sento un po '... indifferente? Non sono un essere umano adesso, sono un pupazzo...

15 gennaio 2015 alle 23:19
Gli antidepressivi non aiutano assolutamente nessuno. Hanno solo intorpidito le emozioni di una persona. Fanno sì che una persona non si preoccupi dei problemi reali che avevano prima. E poi mentre si prendono e dopo aver fermato i farmaci una persona può scoprire che a loro non importa più nulla. È un torpore emotivo miserabile. Non più tristezza, ansia, senso di colpa o rimorso, ma non più felicità, amore, eccitazione o speranza. Solo un'esistenza vuota, logica, senza speranza.
Inoltre, non più emozioni legate ai ricordi. I momenti più felici della tua vita ora sembrano solo un altro momento. È come se non riuscissi nemmeno a ricordare come ti sentivi in ​​quei momenti perché letteralmente non riesci più a sentire quell'emozione. Questo è il motivo per cui gli utenti di antidepressivi soddisfatti dicono di non aver realizzato di essere "depressi per tutta la vita prima del loro antidepressivo". Non riescono nemmeno a ricordare come si sentivano prima perché hanno perso la capacità di provare.
Credo che molti, se non la maggior parte degli utenti di antidepressivi, ottengano PSSD. Ho parlato con alcune persone che conosco personalmente dei loro effetti collaterali sessuali antidepressivi. Il mio amico con cui ho parlato si è vantato di poter continuare a lungo a letto ora. Lo pensa perché la sua sensibilità genitale è molto più bassa. Non ha preso un SSRI in circa un anno. Ha detto che la sua libido era "troppo alta" prima dell'antidepressivo comunque. Non si preoccupa più delle relazioni ed è una persona fredda. Ha detto che le relazioni sono una "perdita di tempo". Ho chiesto se sapeva se sarebbe mai tornato su un SSRI e ha detto che lo farà assolutamente se la sua depressione tornerà e ha detto che si aspetta che lo faccia. È come se non si rendesse nemmeno conto / non gli importa che la sua libido e il piacere sessuale gli sono stati rubati e che ora è suicida per questo. La speranza dell'amore e del sesso è ciò che tiene viva una persona. È nella nostra natura. Portalo via e per cosa deve vivere una persona?
Gli antidepressivi sono la più grande truffa di tutti i tempi. La truffa non è nemmeno una parola abbastanza forte per descriverli. Sono un crimine contro l'umanità. Veleno distribuito alle masse come "medicine salutari". Questi farmaci tolgono ciò che rende una persona umana. Danno a una persona un problema al cervello invece di "trattarne" uno. Posso solo sperare che aumenti la consapevolezza dei pericoli e degli effetti permanenti di questi farmaci.

gennaio 2015
La PSSD mi ha reso impossibile raggiungere l'orgasmo per quasi 3 anni
Sono una donna di 24 anni. Per circa un anno, da ottobre 2011 a metà / fine del 2012 ho preso la sertralina, il generico di Zoloft. Non era un dosaggio molto alto; penso di aver preso sui 150 mg alla fine. Stavo soffrendo di depressione ed ero stressata a causa del mio incombente laurerarmi, la mia entrata nel mondo reale, andare ad abitare lontano dagli amici che mi ero fatta, ecc ecc. Prima di assumere questo farmaco, ho avuto quello che penso fosse un piuttosto sano desiderio sessuale abbastanza attivo. Ero in un rapporto a distanza, ma le cose stavano andando bene. Avevo 1-3 orgasmi al giorno, che credo sia una quantità piuttosto normale. Ho smesso di prendere lo Zoloft (solo smesso, non scalato) perché avevo paura che stesse portando via il mio desiderio sessuale, e pensavo che non ne avessi bisogno. Prima di smettere il farmaco stavo bene emotivamente per la maggior parte (che può essere difficile da raccontare, a volte - il mio ragazzo è molto depresso, più di quanto io non fossi o sono, ma non ha ricevuto il trattamento), ma il danno al mio desiderio sessuale era fatto. Penso di aver avuto un orgasmo una volta dalla cessazione del farmaco, ma sicuramente non ne ho avuto uno negli ultimi 2,5-3 anni. Ciò ha portato a tutti i tipi di processo di pensiero orribili per il mio ragazzo, che pensa che io non sono più attratta da lui (lo sono!), o che questo è soltanto come le donne sono e che le donne in realtà non hanno libidine (no!), e che egli è una persona orribile per avere ancora desideri sessuali quando io non li ho (no!). Abbiamo provato molte, molte volte a risolvere questo problema, ma niente che lui o io possiamo fare sembra funzionare. In più ho paura perché sono nervosa che non ne avrò uno, e questo mi manda fuori di testa, rendendo peggiore il problema. Ho provato a prendere diversi integratori che pretendono di aiutare questa condizione, come yohimbe, senza fortuna. Ho cercato di spiegare questo problema al mio medico / ginecologa, e lei è stata del tutto inutile. Lei dice solo "la libido femminile è più complicata di quella degli uomini, più una cosa mentale", ecc., che è molto frustrante e non qualcosa in cui credo. Come posso andare dall'avere regolarmente 1-3 orgasmi al giorno, facilmente, circa 4 anni fa, al non essere in grado di averne neanche uno? Il punto di svolta è stato chiaramente lo Zoloft. A questo punto, mi sento come se potessi vivere senza mai avere di nuovo un orgasmo. Andrebbe bene. Ma vorrei poter riavere un pò del mio desiderio sessuale indietro, perché penso che aiuterebbe il mio ragazzo ad odiare se stesso un pò meno. Sto cercando qualcuno che ha avuto questo problema e alla fine il loro desiderio sessuale è tornato, o magari alcuni farmaci da provare anche se a questo punto io sono molto scettica. La maggior parte delle persone che io ho visto sperimentare la PSSD sono stati uomini così una prospettiva da donne che passano attraverso la stessa cosa potrebbe essere utile, anche. O altri integratori che hanno effettivamente funzionato per la persone.

23 marzo 2015
Ciao a tutti. Ho 30 anni. Ho la PSSD da 1,5 anni dopo la cessazione del Paxil (paroxetina). Sono morto. Questa non è vita. Ho pensieri suicidi costantemente. Non riesco a vedere il recupero in questa merda e credo che il problema non abbia nulla a che fare con i recettori. Vorrei trovare la causa un giorno. E davvero inumano... Mi chiedo come sia possibile vivere con la PSSD per molti anni. Io non ci riesco. Non c'è modo... La cosa strana è che ho preso SSRI 3-4 volte in passato e non avevo avuto la PSSD. La mia libido tornava alla normalità dopo 2-3 giorni. Mentre ero sul farmaco ho avuto solo una difficoltà nell'orgasmo. Nient'altro. Ma questa volta, dopo la cessazione ... BLACK OUT. Ho anestesia genitale, libido assente, anedonia eiaculatoria. Ho anche ottundimento emotivo, forse peggio della PSSD, ma è un altro tema. Mi dispiace per il mio inglese.

23 marzo 2015
Ciao a tutti,
Ho preso la fluvoxamina dall'età di 15-16 a circa 21 anni di età, quando ho deciso di assottigliare abbastanza bruscamente su consiglio di un medico. Il mio desiderio sessuale, mentre assumevo il farmaco era ancora abbastanza forte, però, come molti di voi è sembrato sparire quando ho smesso il farmaco. Tutto di me è cambiato. Ho perso interesse e motivazione per le cose di cui ero abituato a godere e non è stato mai più lo stesso. Ho sempre saputo che c'era qualcosa di diverso in me dopo che ho smesso le medicine, ma nessuno mi credeva. Ho passato tante strade in cerca di risposte. Recentemente sono andato a un'organizzazione ben nota cercando di perorare il mio caso, ma hanno soltanto detto che ho distimia.
Non posso avere ancora rapporti sessuali con una donna e il mio orgasmo si sente ancora come in passato, ma il mio desiderio o la lussuria per le donne è quasi del tutto assente.
L'unica volta che questo è tornato fu quando ero andato in vacanza a BC e avevo fatto rigorose quantità di esercizio fisico. Mi sentivo come me ancora una volta, ma fu di breve durata. Come tutti voi sono alla ricerca di risposte e il mio livello di speranza e di ottimismo sta diminuendo ad un ritmo costante. Non mi sento più come un maschio sessuale. La mia risposta agli stimoli visivi è quasi assente, ma attraverso il contatto fisico non ho nessun problema ad avere un'erezione.
Assumevo fluvoxamina per OCD e ansia, se tali informazioni sono pertinenti.
Grazie

27 marzo 2015
Ciao ho 29 anni, mi dispiace per il mio inglese
Ero triste a causa del cuore spezzato e ho preso pillole infernali
Ho preso questo fott**o  Escitalopram (Seroplex) per 2 settimane a 20 mg, una dose elevata credo
ho smesso 2 mesi fa (di colpo)
ho visto nei 7 giorni che lo prendevo che non avevo alcuna reazione sessuale, ma non mi curavo di questo, ero troppo triste e pensavo fosse normale
Ho anestesia genitale, libido assente, anedonia eiaculatoria. Ho anche ottundimento emotivo.
Non sono attratto da donne adesso, ma la ragazza che mi ha spezzato il cuore mi ha chiamato 15 giorni dopo che ho preso queste pillole infernali ma è troppo tardi perché ho perso tutte le emozioni e l'amore.
Maledizione, per molti mesi ho cercato di riconquistare il suo amore, anche se ero triste ci ho provato, alla fine ho detto dimentichiamola, prendo le pillole per essere meno triste e purtroppo 15 giorni dopo mi ha chiamato dicendo che mi ama.
L'ho sempre amata, sempre, e ora vedo non posso amare,  non ho alcuna emozione, nulla mi rende felice, anche le cose che amavo.
Voglio essere come prima :(
Voglio avere le mie emozioni indietro, è più importante del problema sessuale per me.
Le emozioni sono ciò che ci fanno essere umani.
Io sono solo un robot ormai, uno zombie.
Ho visto questo forum, non so se qualcuno ha ottundimento emotivo.
C'è qualcuno che ha facoltà di amare ancora?
C'è qualcosa che mi potrebbe aiutare?
In realtà ho molte idee suicide, non sono andato al lavoro da 2 mesi.
Sono ansioso, voglio sentirmi felice come prima, amare la ragazza che ho sempre amato, la mia vita con lei.
Ma il mio cervello dice: no non ti piace lei, ora sei uno zombie.
Cerco di vedere le foto di noi che io ho amato, ma nessuna reazione, e una settimana prima di prendere questa pillola avevo reazione emotiva.
Mi piacerebbe sapere che cosa posso fare, non posso sostenere di non avere sentimenti per lei. Per me lei è il mio vero amore, so che è così, ma il mio cervello dice di no.
Non capisco cosa sia realmente accaduto, non voglio che lei vada via, non è colpa mia, non sapevo che la pillola potesse distruggere il mio cervello a questo modo.
Lei non sa che non ho emozioni, non voglio dire a lei questa cosa
Lei è così felice di essere con me.
La vita è crudele

30 luglio 2015
Sarebbe bello avere la PSSD riconosciuta dalla professione medica.
Il Prof David Healy ha scritto al mio medico di famiglia alcuni anni fa dicendole che avevo la PSSD. E' stata una nota abbastanza lunga con una descrizione dettagliata. Così ho rivisto il mio medico e le ho raccontato la mia PSSD, ma durante l'ultima seduta lei mi ha detto che lo stress e la depressione possono influenzare il desiderio sessuale. Mi sono sentito così arrabbiato. Le ho detto che le persone con depressione grave perdono interesse nel sesso, ma con la PSSD si vuole ancora il sesso, ma non si può più sentirsi eccitati, e anche che si ottiene intorpidimento genitale. Ho portato con me qualche documento che avevo scaricato dal sito di David Healy e gliel'ho mostrato. Si descriveva come la PSSD può rompere il matrimonio, indurre la gente a perdere il lavoro, e talvolta a commettere addirittura il suicidio. Lei lo guardò e poi rapidamente lo respinse dicendo che non sapeva nulla della PSSD. Avrei dovuto dirle, dubito che le persone con depressione grave perdano il loro interesse per il sesso per mesi e mesi, o per anni, o per il resto della loro vita. Ma nessuno di noi ha perso interesse per il sesso, noi solo non possiamo più eccitarci sessualmente.
9 ottobre 2018
Salve a tutti, da qualche giorno mi sembra di essere precipitato in un inferno chiamato pssd... in questi giorni vivo in un totale stato di ansia e ho un disperato bisogno di parlare con qualcuno, di pensare che non sia vero quello che penso... ma più passano i giorni e più cresce l'ansia e perdo le speranze. E non riesco ancora a realizzare come potrà essere una vita senza sesso per me che non ho mai avuto problemi, almeno in quest'ambito...
questa è la mia storia. Ho 39 anni. All'inizio di settembre a causa di un cambiamento di lavoro e di qualche pesante scazzo famigliare mi sentivo parecchio in ansia, in particolare non riuscivo a dormire. Ho sempre convissuto con la problematica dell'insonnia utilizzando occasionalmente benzodiazepine, ma in particolare all'inizio di questo mese, che ho paura segnerà l'inizio di un inferno per me, l'insonnia sembrava davvero essersi aggravata (non dormivo più di due-tre ore, pur ricorrendo a farmaci, anche perchè' avevo risvegli notturni continui.
Sono andato dal medico di famiglia senza troppa convinzione; magari non lo avessi mai fatto.Mi ha sostituito lo zolpidem con il minias e ha aggiunto un antidepressivo, l'escitalopram (entact), da prendere col minias per due settimane poi gradualmente da scalare. Io ho, anzi avevo fiducia nel mio medico e non ci ho pensato più di tanto a seguiore la terapia.
Durante le prime due settimane ho avuto rapporti sessuali, ma già dopo la prima settimana dall'inizio della terapia ho riscontrato un'impossibilità di raggiungere l'orgasmo, se non con la masturbazione e "sforzandomi" parecchio. Non ci ho dato molto peso. Passata un'altra settimana ho interroto il mimias e scalato l'escitalopram. In realtà il medico mi aveva dato 5 gocce ma io ne ho prese sempre e solo due, scalandolo a una la terza ultima settimana. Ultima settimana perchè, avendo cominciato a spaventarmi per il "blocco" dell'orgasmo, ho deciso di mia volontà di sospendere l'escitalopram.Ho assunto quindi escitalopram per tre settimane, in un dosaggio davvero minimo (2 gocce e poi una) e mai e poi mai mi sarei aspettato che mi sarebbe capitato quello che sto vivendo.
Attualmente, a due settimane dalla sospensione del farmaco, mi sento completamente "castrato": non riesco più ad avere erezioni spontanee (che prima erano molto frequenti e prolungate, anche una decina in un giorno) e non rispondo nemmeno a stimoli visivi; se mi masturbo guardando un porno raggiungo il 70% dell'erezione che avevo prima e posso raggiungere l'orgasmo solo con molta fatica; ho avvertito inoltre una notevole abbassamento della spinta eiaculatoria e sento il pene molto meno sensibile al tatto e una costante sensazione di freddezza (non fastidiosa, ma comunque strana) ai genitali, e nella masturbazione per raggiungere un'apprezzabile erezione, che prima raggiungevo in pochi secondi, devo "lavorarci parecchio".
Quest'estate ho frequentato una ragazza. Non siamo proprio "insieme", ma ho l'occasione di vederla ancora. L'ho vista solo una volta da quando ho interrotto escitalopram. Ho avuto un'erezione parziale e sono riuscita a penetrarla solo una trentina di secondi; poi ho raggiunto l'orgasmo (molto meno intenso del solito) solo con una masturbazione durata parecchi minuti.
Inutile dirvi che in questo momento la mia sensazione più diffusa è la paura e il panico. Non so cosa fare ora, come muovermi.Vi prego, datemi una mano.